Mahmoud Ahmadinejad è ebreo ma cambiò nome di famiglia per nasconderlo. Perché?

di

Marco Pizzuti

image

Il "The Daily Telegraph" britannico ha fatto finalmente luce sulle voci che attribuivano origini ebraiche al leader iraniano antisemita Ahmadinejad. Un segreto molto ben nascosto per lungo tempo e la cui pubblica rivelazione era addirittura costata la chiusura per 12 ore di un giornale, il Gulf News dello stato del Bahrein. La notizia era stata ripresa anche ieri dal Tgcom ed è veramente curioso notare il fatto che l’attuale leader internazionale più integerrimo nei confronti della lobby ebraica (negazionista dell’olocausto e contrario allo Stato d’Israele), sia in realtà proprio un “figlio” della stessa comunità. Una circostanza che ricorda molto da vicino “il caso Hitler” nipote di una Schicklgruber (cognome molto comune tra gli ebrei tedeschi) e il cui padre Alois venne mantenuto fino alla maturità dalla famiglia ebraica dei Frankenberger. Una domanda sorge quindi spontanea, perché “Ahmadinejad” ha cambiato il proprio vero nome di famiglia “Sabourjan” per nascondere le sue origini ebraiche?