Loading...
You are here:  Home  >  News  >  Current Article

Secondo un recente studio scientifico la chemioterapsi si dimostra amica del tumore (e nemica dell’uomo)

By   /   30 novembre, 2012  /   No Comments

di

Corrado Penna

Leggiamo sul sito dell’agenzia di stampa ANSA (http://www.ansa.it/saluteebenessere/notizie/rubriche/medicina/2012/08/06/Tumori-sa-chemioterapia-puo-aumentare-ricorrenze_7303228.html):

La chemioterapia mirata a distruggere le cellule cancerose nei pazienti colpiti da tumore puo’ avere un effetto inverso al desiderato, ossia aumentare i rischi di una ‘ricrescita veloce’ della neoplasia che a quel punto non risponde piu’ ai trattamenti.
A fare la "completamente inattesa scoperta" e’ stato un team di scienziati del Fred Hutchinson cancer center di Seattle: i ricercatori hanno osservato che la chemioterapia non solo come e’ noto uccide le cellule che si dividono velocemente – ossia quelle cancerose – ma crea al tempo stesso danni nelle cellule sane,inducendo la secrezione della proteina WNT16B che ‘sostiene’ la crescita delle cellule tumorali.

Il meccanismo osservato in campioni di tessuto sia sano che malato prelevati da pazienti colpiti dai tumori della prostata, del seno e delle ovaie (…)

Lo studio originale lo trovate in lingua inglese su nature.com:

http://www.nature.com/nm/journal/v18/n9/full/nm.2890.html

E adesso vediamo se ripeteranno lo studio anche in relazione agli altri tipi di tumore.

Nel frattempo tutti i disinformatori che hanno sparato a zero sui detrattori della chemioterapia si trovano a mal partito.


Leggi anche

Curare cancro ed altre malattie degenerative con l’ascorbato di potassio? I risultati e gli studi del dottor Pantellini e dell’omonima fondazione

Deficit di Zolfo, un possibile co-fattore di molte malattie

 

Link

    Print       Email
  • Published: 2 years ago on 30 novembre, 2012
  • By:
  • Last Modified: novembre 30, 2012 @ 10:11 am
  • Filed Under: News, Salute

You might also like...

Dalla calotta cranica a porzioni di pelle, l’evoluzione delle stampanti 3D

Dalla calotta cranica a porzioni di pelle, l’evoluzione delle stampanti 3D

Read More →

© 2008-2014 Altrainformazione All Rights Reserved -- Copyright notice by Blog Copyright