L’ORDINE DEI BIOLOGI VUOLE QUERELARE ROBERTO BURIONI

Ordine biologi querela Burioni

Con una nota pubblicata sul proprio sito, l’Ordine dei Biologi italiano ha annunciato che verranno intraprese delle azioni legali contro Roberto Burioni. Il 2 marzo lo stesso ordine aveva organizzato un convegno per celebrare i suoi cinquant’anni, incontro ripetutamente criticato dallo stesso immunologo del San Raffaele. La giornata scientifica aveva ricevuto attacchi su più fronti per la presenza di relatori ritenuti vicini a teorie no-vax. Nel corso del convegno è intervenuto anche il premio Nobel Luc Montagnier.

ORDINE BIOLOGI QUERELA BURIONI, LA NOTA

«Il professor Roberto Burioni – si legge nella nota dell’ordine dei biologi -, noto alle cronache più per l’insolenza con la quale si rivolge a chi non concorda con le sue opinabilissime tesi più che per essersi distinto nel mondo della scienza, attacca proditoriamente l’Ordine Nazionale dei Biologi, reo di aver celebrato il convegno del 2 marzo ultimo scorso con la presenza di eminenti scienziati ai quali il prof. Burioni, per valenza scientifica riconosciuta, non arriva ai garretti».

ORDINE BIOLOGI QUERELA BURIONI, LE MOTIVAZIONI

In più occasioni, sui propri social network, Burioni era stato molto critico nei confronti dell’iniziativa dell’Ordine dei Biologi presieduto dal senatore di Ala Vincenzo D’Anna, fermo oppositore della legge che ha introdotto l’obbligo vaccinale.


Roberto Burioni

@RobertoBurioni

Biologi, non avete nulla da dire? La vostra professione è caduta così in basso? https://twitter.com/gerardodamico/status/970015467002908673 …

20:50 – 3 mar 2018

 

«Il professore – continua la nota dell’Ordine dei Biologi – risponderà ovviamente delle offese gratuite all’ONB nelle sedi giudiziarie, con la speranza che sarà chiamato a risarcire i danni morali e materiali ai Biologi italiani che guardano alla scienza non per interessi commerciali, ai quali, come dimostreremo nelle sedi opportune, è soggetto il prof. Burioni, ma con il solo desiderio di apprendere e di scoprire».

In serata è arrivata anche la replica – tramite social network – dello stesso Roberto Burioni: “Se i biologi tollerano questi toni – scrive – si meritano il presidente che hanno. Spero in un sussulto di dignità dei professionisti seri”.

Fonte

LEGGI ANCHE > Perché il convegno per i 50 anni dell’Ordine dei biologi è stato definito no-vax