Complottistometro: scopri con un semplice test quanto sei complottista

In un’epoca in cui a causa dell’ansia le fake news e il complottismo dilagano a dismisura insieme al numero di bontemponi e malati di mente che le sostengono, i governi, i mass media, il papa e i social delle grandi multinazionali sono state costrette a proteggere la popolazione dalle bufale più pericolose stabilendo ex auctoritate cosa è vero e cosa è falso, ovvero cosa può essere divulgato e cosa no. Le leggi che punivano la diffamazione, le ingiurie, il procurato allarme e ogni altro genere di reato già esistevano ma siccome erano passate di moda per via del fatto che prevedevano un lungo noioso iter giudiziale in cui gli accusati potevano addirittura difendersi dalle accuse, si è pensato bene di intervenire diversamente per ristabilire l’unica verità in tempi brevi e senza inutili ed estenuanti processi.

Il seguente test quindi è stato elaborato per affiancare l’utilissimo strumento del fascistometro e verificare se nel tuo DNA c’è qualche gene complottista. Per scoprire se sei sano di mente o hai bisogno di cure, ti basterà leggere il testo con attenzione e poi scegliere una delle risposte:

 

Testo da leggere

Il conte di Kalergi è stato uno dei principali promotori dell’UE e il suo progetto di Unione Paneuropea fu presentato nel 1929 alla Società delle Nazioni a Ginevra. Nel 1923 propose di riunire il carbone tedesco e il minerale francese sotto un’unica autorità e il suo progetto si concretizzò nel 1952 con la creazione della Comunità Europea del Carbone e dell’Acciacio (CECA). Nel 1929 decise di adottare come inno europeo l’inno della gioia di Friedrich Schiller con la musica della Nona sinfonia di Ludwig van Beethoven. Nel 1930 stabilì che la giornata dell’Europa si sarebbe dovuta celebrare a maggio e dal 1978 (data della sua morte) la fondazione Coudenhove-Kalergi (trasformata nel 2008 in European Society Coudenhove-Kalergi) assegna un premio alle personalità di spicco che più si sono distinte nel realizzare i suoi progetti per l’Europa (tra i premiati Macron, Merkel e papa Francesco).

 

clip_image002clip_image006

La piazza Europa e il Coudenhove Park dedicati al conte di Kalergi (Austria)

Kalergi oltre ad essere un facoltoso nobile massone era anche un grande amico personale dei Rothschild (una delle famiglie di banchieri più potenti del globo) e nel 1925 pubblicò il libro “Praktischer-Idealismus” in cui dichiarò quanto segue: “Nei meticci si uniscono spesso mancanza di carattere, assenza di scrupoli, debolezza di volontà, instabilità, mancanza di rispetto, infedeltà obiettività, versatilità e agilità mentale, assenza di pregiudizi e ampiezza di orizzonti (p.21). – “L’uomo del lontano futuro sarà un meticcio […] La razza del futuro, negroide-euroasiatica, simile in aspetto a quelle dell’Egitto Antico, rimpiazzerà la molteplicità dei popoli con una molteplicità di personalità originali”. (pp.22-23).

Kalergi auspicava il rimpiazzo delle razze autoctone dell’Europa con un meticciato da lui definito debole di volontà e privo di scrupoli (quindi più facile da sottomettere e corrompere) mentre nello stesso tempo esaltava i membri dell’aristocrazia finanziaria come i Rothschild considerandoli una sorta di razza nobile superiore a cui spetta il diritto di comandare sui popoli: Oggi la democrazia è la facciata della plutocrazia: siccome i popoli non tollerano la plutocrazia nuda, è lasciato loro il potere nominale, mentre il potere effettivo resta nelle mani dei plutocrati […] gli uomini di Stato sono delle marionette, i capitalisti coloro che tirano i fili. Essi dominano gli elettori mediante l’acquisto dell’opinione pubblica […] la classe che domina oggi è denudata da ogni sentimento di responsabilità, da ogni cultura, da ogni tradizione […] la società plutocratica attuale non conosce valori più alti del denaro e della bella vita: il valore di un uomo è indicizzato su ciò che ha e non su ciò che è (pp.39-40). Tuttavia i leaders della plutocrazia formano in un certo senso una aristocrazia, una selezione […] si legittimano in quanto nature conquistatrici moderne, alle quali le loro superiori forze di volontà e di spirito apportano la vittoria (p.40)”. “Ciò che separa principalmente gli ebrei dai cittadini medi è il fatto che siano degli individui consanguinei. La forza di carattere alleata all’acutezza spirituale predestina l’ebreo a divenire, attraverso i suoi esponenti di spicco, il leader dell’umanità urbana, un falso o un vero aristocratico dello spirito, un protagonista del capitalismo come della rivoluzione (p.28).

Come noto, quasi cento anni dopo gli scritti di Kalergi, l’aristocrazia finanziaria, l’UE e i grandi speculatori come Soros si sono tutti convertiti alla religione del buonismo e invece di impedire lo sfruttamento dell’Africa, hanno deciso di salvare le povere multinazionali dalla bancarotta consentendo loro di continuare a depredare le risorse del continente nero costringendo gli Stati ad elargire generose somme di denaro per accogliere il flusso migratorio proveniente dalle aree depauperate dalle stesse elite filantropiche. L’ONU nel frattempo, invece di promuovere la famiglia e l’incremento demografico dei popoli europei in rapido invecchiamento, propone di sostituirli (replacement) con i migranti dell’Africa.

ONU Replacement Migration 

Anche Eugenio Scalfari, il celebre fondatore di Repubblica e dell’Espresso, si trova in perfetta sintonia con i progetti di replacement dell’ONU e dell’aristocrazia finanziaria: C’è l’Africa nel nostro futuro”…..La vera politica dei Paesi europei è quindi d’essere capofila di questo movimento migratorio: ridurre le diseguaglianze, aumentare l’integrazione. Si profila come fenomeno positivo, il meticciato, la tendenza alla nascita di un popolo unico, che ha una ricchezza media, una cultura media, un sangue integrato. Questo è un futuro che dovrà realizzarsi entro due o tre generazioni e che va politicamente effettuato dall’Europa. E questo deve essere il compito della sinistra europea e in particolare di quella italiana”.

 

 

Domande a risposta multipla:

A) se a proposito dell’immigrazione rilevi qualche analogia tra quanto scritto da Kalergi e quanto dichiarato da Scalfari allora sei un complottista.

B) se ritieni plausibile che la posizione dell’ONU, di Scalfari, della UE e dell’alta finanza (Rothschild, Soros ecc.) sia compatibile con i progetti espressi da Kalergi per l’Europa, allora sei un complottista suprematista bianco, omofobo, sessista e pericoloso hater antisemita e nazifascista. Molto probabilmente, hai anche qualche parente tra le SS o il il Ku Klux Klan e la notte deambuli nel sonno con in testa un cappello bianco a punta sognando di poter torturare qualche persona di colore.

C) Se ritieni plausibile che la rivoluzione industriale 4.0 (robotizzazione e Intelligenza artificiale) non abbia alcun reale bisogno di manodopera scarsamente qualificata e che di conseguenza i guru della globalizzazione dietro Bruxelles, i mass media e le ONG abbiano ammantato di progressismo e di buonismo ciò che in realtà serve solo ad avviare un programma di sostituzione etnica volto a rimpiazzare (nel giro di due o tre generazioni) i popoli più difficili da governare dalle elite, allora sei un complottista, populista, razzista, xenofobo, nazifascista, suprematista, antisemita, sessista e odiatore da guardare a vista.  Ami acquistare paralumi di pelle umana da ex nazisti e ti stai preparando a farti esplodere in qualche luogo affollato.    

 

 

Risultato profilo A: complottista curabile con psicofarmaci o elettroshock 

Risultato profilo B/C: complottista incurabile        

 

D) se ritieni invece che Kalergi in realtà non intendesse dichiarare ciò che ha scritto e che tali frasi sono state completamente decontestualizzate o totalmente inventate perché questo è ciò che sostengono i grandi giornali e i siti antibufala creati appositamente per tutelare la collettività dalla cattiva informazione, allora sei completamente sano di mente. Vivrai sempre in una “confort zone” e ripeterai come fosse vangelo tutto ciò che vedrai in televisione o leggerai sui grandi giornali perché hai capito che pensare con la propria testa è sbagliato. Bisogna lasciare che gli esperti pensino per noi e per stabilire cosa è giusto, vero o falso, basta seguire l’orientamento dei mass-media. Gli esperti ti consigliano quindi di esercitare la tua mente lucida anche in ufficio e in ogni altra occasione possibile esprimendo sempre il parere del pensiero dominante e facendo commenti esilaranti contro i complottisti ignoranti e creduloni. 

 

Risultato profilo D: Sano di mente e appagato membro della “confort zone”

 

 

 

Qui il testo originale integrale (in lingua tedesca) di “Praktischer Idealismus” scritto da Kalergi nel 1925.

clip_image004

Copertina del Praktischer Idealismus