George Bush e i suoi collaboratori condannati per crimini di guerra

In quella che è stata la prima condanna al mondo di questo tipo , l’ex presidente degli Stati Uniti e sette membri chiave della sua amministrazione sono stati dichiarati colpevoli di crimini di guerra.

Bush, Dick Cheney, Donald Rumsfeld e i suoi assessori giuridici Alberto González, David Addington, William Haynes, Jay Nybee e John Yoo, vennero giudicati, in assenza, in Malesia.

Il processo si celebrò a Kuala Lumpur, ed ha avuto terribili testimonianze da parte delle vittime delle torture subite per mano dei soldati e dei contrattisti statunitensi in Iraq e Afghanistan.

Si include la testimonianza dell’inglese Moazzam Begg, un ex detenuto  del carcere di Guantanamo, e della irachena Jameelah Abbas Hameedi, che venne torturata nella tristemente celebre prigione di Abu Ghraib.

Alla fine dell’udienza durata una settimana, il consiglio formato da cinque giudici consegnò i verdetti di colpevolezza contro Bush, Cheney, Rumsfeld ed i loro assessori legali.

Trascrizioni complete dei capi d’accusa, dichiarazioni dei testimoni ed altro materiale pertinente, verranno inviati adesso al Fiscale generale della Corte Penale Internazionale, così come alle Nazioni Unite e al Consiglio di Sicurezza.

Fonte www.cubadebate.cu

Traduzione di Paola Flauto