11 settembre, la ricorrenza di una strage d’innocenti pianificata dai servizi

Almeno nel giorno della ricorrenza dell’11 settembre, vale la pena ricordare (o vedere per la prima volta) tutto ciò che i mass-media non ci hanno riferito sulla versione ufficiale.

Il terrorismo internazionale (false flag), oggi è diventato lo strumento di potere prediletto dall’elite finanziaria per dirigere guerre di sfruttamento e invasione mascherate da guerre umanitarie. Il contributo di sangue e le spese vengono pagati dai popoli mentre tutte le risorse finiscono nelle mani delle corporation controllate dall’elite.

 

Gli unici veri vincitori delle guerre sono i proprietari della grande finanza internazionale che controlla banche centrali e corporations.  Tutti gli altri, che siano degli Stati o dei singoli cittadini sono dei debitori, ovvero gli sconfitti.