USA: RICHIESTA DI CONSIDERARE L’AIPAC ORGANO DI UN GOVERNO STRANIERO

A CURA DI PRNewswire-USNewswire

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Washington, 17 Marzo – Al Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti è stato ufficialmente chiesto di iniziare a considerare la American Israel Public Affairs Committee (AIPAC) come appartenente al Ministero degli Esteri dello Stato di Israele. Un documento legale di 392 pagine presentato da una delegazione di quattro membri dell’ IRmep [Istituto di Ricerca sul Medio Oriente, ndt] durante una riunione di due ore con alti ufficiali della Sezione Sicurezza Interna, concretizza nei seguenti punti le ragioni per la richiesta.
1.l’AIPAC è un’ emanazione di un’altra organizzazione, alla quale era stato già ordinato dal Dipartimento di Giustizia di registrarsi quale agente estero appartenente ad Israele. Nel novembre del 1962, fu richiesto all’ American Zionist Council (AZC) di compilare le pratiche di registrazione in quanto agente estero appartenente ad Israele, nello spirito del Foreign Agents Registration Act del 1938. http://www.IRmep.org/1962Order.pdf. Sei settimane dopo, gli impiegati della ormai ex AZC hanno acquisito l’ AIPAC a Washington DC, continuando la loro attività di lobbying. http://www.IRmep.org/AIPAC.pdf. L’ AIPAC, tuttavia, non si è registrata come agente estero .
Nella foto: Barack Obama a una conferenza dell’American Israel Public Affairs Committee (AIPAC)
2.Il fondatore dell’ AIPAC, Isaiah L. Kenen, era il capo della sezione informazione del Ministero degli Affari Esteri israeliano a New York, ed è stato registrato con quella funzione per un periodo di tempo considerevole. http://www.IRmep.org/Kenen.pdf. Il Dipartimento di Giustizia ordinò a Kenen di ri-registrarsi personalmente dopo aver formalmente lasciato il ministero degli esteri israeliano per dedicarsi all’attività privata di lobbying in favore del governo israeliano presso l’organizzazione no-profit AZC. Kenen tuttavia non ha mai obbedito a tale ordine http://www.IRmep.org/order.pdf
3.Le investigazioni dell’FBI sullo spionaggio tra il 1984 e il 2005 hanno rivelato l’attività dell’AIPAC come agente di stato estero. Alcuni documenti dell’ FBI, ormai de-secretati e pubblicati su internet, rivelano che nel 1984 l’AIPAC e il Ministero dell’Economia israeliano furono congiuntamente messi sotto investigazione per aver fatto circolare documenti di natura economica coperti da segreto di Stato allo scopo di ottenere benefici commerciali per Israele. http://www.irmep.org/ila/economy. Nel 2005 il colonnello del Pentagono Lawrence Franklin si è dichiarato colpevole, e due impiegati dell’AIPAC sono stati indagati per aver fatto circolare documenti sensibili per la sicurezza nazionale facendoli recapitare a rappresentanti del governo israeliano allo scopo di fomentare un’azione degli Stati Uniti contro l’Iran.
4.Il Comitato Esecutivo dell’AIPAC è costituito dai membri originari della ex AZC in aggiunta ai nuovi membri. La conferenza dei presidenti delle maggiori organizzazioni ebraiche, sovrastante il Comitato Esecutivo dell’AIPAC, ha sede nello stesso ufficio a New York dove si trova la World Zionist Organization – sezione americana, la quale è un agente estero registrato e pesantemente coinvolto nelle espansioni illegali dei coloni, così come sancito dal procuratore generale israeliano Thalia Sasson.
Secondo Grant F. Smith, direttore dell’ IRmep, la necessità di ri-registrare immediatamente l’AIPAC come agente estero è impellente. “L’AIPAC è stata fondata per soppiantare l’American Zionist Council come emanazione diretta del Ministero degli Affari Esteri israeliano negli Stati Uniti, dopo che il Dipartimento di Giustizia aveva ordinato all’AZC di registrarsi come agente estero. Come tale, gli americani dovrebbero avere pieno accesso alle registrazioni semestrali del FARA [Foreign Agents Registrations Unit, l’ufficio che raccoglie le registrazioni di tutti gli agenti esteri, ndt], comprese le campagne pubblicitarie dell’AIPAC, le spese di lobbying, la provenienza dei fondi, le attività dei suoi uffici in Israele e le consultazioni interne tra i suoi esponenti principali – in particolare sulle questioni controverse legate gli aiuti economici degli Stati Uniti e gli insediamenti illegali”.
Le organizzazioni e le persone che desiderano arricchire la documentazione del Dipartimento di Giustizia, o partecipare in future negoziazioni con rappresentanti della giustizia possono contattare l’ Istituto di Ricerca: Middle Eastern Policy, Inc. al info@IRmep.org o chiamare il 202-342-7325. La IRmep è una organizzazione no-profit che studia come è possibile migliorare le politiche mediorientali degli Stati Uniti attraverso il rispetto delle leggi e l’azione civile.
Titolo originale: "US Department of Justice Asked to Regulate AIPAC as a Foreign Agent of the Israeli Government"
Fonte: http://www.prnewswire.com/
Link
17.03.2010
Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di GIOVANNI PICCIRILLO