Fusione Fredda che Scotta II parte

Raccolta di documenti ufficiali sulla Fusione Fredda

ultimo aggiornamento 05/08/08

In questa pagina trovate la documentazione scientifica che descrive e supporta la realtà della fusione fredda. Inoltre troverete esperimenti che vanno a chiarire delle fenomenologie riconducibili all’ampio spettro degli eventi legati alla fusione fredda.

I testi sono riportati sempre nella lingua originale e accompagnati, qualora necessario e dove possibile, dalla traduzione in italiano.

Sarà una sezione in crescita continua quindi il mio consiglio è quella di tornare a visitarla spesso.

Alcuni documenti risulteranno un po’ pesanti da aprire e a tal proposito trovate di fianco al link la grandezza in Kb in modo da potervi regolare immediatamente. Ma non fatevi fermare da qualche byte in più: questi documenti sono la porta per comprendere il reale stato dell’arte della Fusione Fredda e della trasmutazione nucleare a bassa energia al di la dei pregiudizi e delle parole senza riscontro.

Buona lettura e buona cultura.

Roy V.

1- Articolo del Dr. Yoshiaki Arata professore presso l’Università di Osaka – Giappone- sull’esperimento pubblico (e con risultato positivo) di replica della Fusione Fredda eseguito il 22 maggio 2008 Inglese, pdf, 820 Kb


2- L’inchiesta di Rai news24 sul caso Fusione Fredda e trasmutazioni nucleari a bassa energia


3 – La relazione degli studi ENEA che ha dimostrato la natura nucleare della Fusione Fredda elettrolitica di Preparata, Del Giudice, De Ninno, Frattolillo, Rizzo – Italiano 1,6 Mb documento pdf .zip


4 – L’esperimento di Ohomori-Mizuno con tungsteno ed acqua leggera – originale Inglese (920Kb) archivio Zip

4a – L’esperimento di Ohomori-Mizuno con tungsteno ed acqua leggera – Italiano


5 – Il link alla Decima Conferenza Internazionale sulla Fusione Fredda (ICCF10) – Inglese


6 – Il link alla sezione dell’ENEA che ha svolto gli esperimenti che hanno dimostrato la natura atomica della reazione – Italiano


7 – Fusione Fredda ed esseri viventi di E. Del Giudice (INFN) e G. Talpo – Italiano (160Kb .pdf)


8 – Trasmutazione nucleare a bassa energia di Iwamura (da ICCF9)Inglese (512 Kb .zip)


9 – Trasmutazione nucleare a bassa energia negli esseri viventi: articolo divulgativoItaliano


10 – Rapporto internazionale sullo stato della fusione fredda nel mondo aggiornata a marzo 2004 di Steven B. Krivit e Nadine Winocur, Psy.D. – Italiano, sito esterno, file .zip


11 – Rapporto sul ICCF11 tenutosi a Marsiglia nel 2004 di Jim Corey del Sandia National Laboratories – Inglese (350 Kb .pdf)


12 – Articolo sull’esperimento di trasmutazione a bassa energia dei ricercatori Mitsubishi (2004) di Haiko Lietz –


13 – La teoria di Widom e Larsen del dipartimento di Fisica di Boston che richiama e conferma il modello P + e- = neutroni sottoforma di miniatomi della cella Iorio-Cirillo (Inglese – pdf 114Kb)


14 – L’acqua e l’Elettrodinamica Quantistica Coerente (articoli di E. Del Giudice e G. Preparata)


15 – Il libro gratuito sulla Fusione Fredda di Jed Rotwell (traduzione in completamento)


16 – Protocollo innovativo per l’ipercaricamento di catodi di Palladio con Idrogeno messo a punto all’INFN di Frascati (di Paolo Marini, Vittorio di Stefano, Francesco Celani ed Antonio Spallone) (pdf 530Kb)


17 – Coherence 2006 di Roma: riassunto e spunti


18 – Lugio 2007: Documento sullo studio della Fusione Fredda da Pirelli Labs (eng – pdf 500Kb)

ULTIMI AGGIORNAMENTI SULLA CELLA IORIO-CIRILLO AL PLASMA ELETTROLITICO sviluppata presso il laboratorio della “Promete S.r.l.” (società di spin-off dell’INFM di Napoli)

SINTESI

Dettagli sul sistema

I test sono eseguiti in due fasi.
Nella prima si acquisiscono i dati del plasma funzionante in condizioni stabili.
Nella seconda si acquisiscono i dati di un resistore riscaldante che funziona con la stessa potenza del plasma.
Le due acquisizioni durano lo stesso tempo.

foto:
cella dotata di camicia esterna (notare il nastro isolante nero che fissa le due termocoppie in ingresso e in uscita)

image

sistema di alimentazione Variac + raddrizzatore

image

pompa di circolazione

image

visione di insieme

image

cella in azione

image

ecco la procedura per un test rigoroso.

Il test in realtà consta di due test uno col plasma e l’altro con un resistore.
Plasma e resistore vengono alimentati con la stessa potenza elettrica, la cella è investita dalla stessa portata di liquido esterno e la temperatura di inizio test è la stessa per entrambi.

Il modo di operare è il seguente.
Si innesca il plasma dopo aver portato la temperatura della soluzione a 80°C e si attende che la soluzione si ponga in equilibrio termodinamico col flusso circolante e con l’ambiente. Il raggiungimento dell’equilibrio è segnalato dal fatto che ad un certo punto la temperatura della cella si fissa su un valore costante (non arriva mai a ebollizione a causa dell’efficacia del flusso della camicia esterna, in questo caso il plasma si è fissato a 94°C).
A questo punto si fa partire l’acquisizione dei dati per 500 secondi.

Quella che segue è la descrizione di uno dei test eseguiti la scorsa settimana (le cose in realtà migliorano di giorno in giorno, ma è indicativo):

Dalla sola prova al plasma abbiamo ottenuto questo andamento delle potenza…. da notare che la potenza termica in uscita in alcuni punti era quasi il doppio di quella elettrica di alimentazione…

image

il rendimento finale di questo test, solo considerando il calore scambiato con la camicia esterna è pari a 1.305

Per eliminare la possibilità di errore nella misura abbiamo poi eseguito lo steso test ma con un resistore riscaldante facendolo lavorare alla stessa potenza richiesta dal plasma (450 W) e cominciando ad acquisire al raggiungimento dell’equilibrio con l’ambiente (il resistore ha raggiunto l’equilibrio termico con l’ambiente portando la soluzione a 84°C fissi).

image

in questo caso il rendimento finale misurato è più “normale” ed è pari a 0.71

Volendo normalizzare le perdite termiche (praticamente identiche nei due test) rapportando i due rendimenti, si ottiene:

COP = rendimento plasma / rendimento resistore = 1.84


E’ possibile scaricare un breve video che mostra la cella in azione

Fonte: http://www.grigiotorino.it/progettomeg/FFredda_plasma_elettrolitico_2007.htm