Roy Hagberg, leader dei verdi di Vingåker (Svezia) denuncia le scie chimiche)

di

Corrado Penna

Cielo velato dalle scie sopra la città di Malmo in Svezia

Dalla lettura dei due articoli pubblicati sulla stampa svedese

http://kkuriren.se/nyheter/vingaker/1.1554491

http://www.aftonbladet.se/nyheter/article15478012.ab

traiamo le seguenti notizie sulla denuncia delle scie chimiche da parte della svedese Roy Hagberg, leader del partito dei verdi della città di Vingåker.

Roy Hagberg, ha reagito alla pubblicazione di un’immagine sul "Corriere di Katrineholms" definita "scia di condensa". Lei crede invece che si tratti metalli pesanti e persino virus, dispersi per manipolare il tempo meteorologico.

Secondo Roy Hagberg le scie chimiche contengono varie miscele di prodotti chimichi e qualche volta persino virus. "E’ così disturbante, in un limpido cielo azzurro, vedere le scie che persistono per tutto il giorno, dal momento che non ci sarà più sole per quel giorno".

Secondo Roy Hagberg lo scopo delle scie chimiche è di manipolare il tempo e schermare la luce solare, per ottenere un più forte controllo sui mercati mondiali e sui prezzi dei generi alimentari.

Si tratta di un progetto che viene controllato dagli Stati Uniti e dalla Russia e che viene eseguito dai militari, col coinvolgimento della CIA e della NSA. col coinvolgimento anche del governo svedese.

Da quanto ho saputo c’è stata una decisione governativa per approvare la diffusione delle scie chimiche sulla Svezia.

Roy Hagberg. sottolinea che lei parla come privata cittadina e non come rappresentante dei Verdi, ma promette che cercherà di fermare le scie chimiche se verrà eletta ancora, e afferma che ci sono altri uomini politici che vorrebbero fare qualcosa al riguardo, ma non ne hanno il coraggio .


Leggi la rassegna delle prove dell’esistenza delle scie chimiche.

 

Link